mosaico domus Delle Logge, 2020


Via Sacra lastricata, 2020

Sulle tracce degli antichi Romani - Claudio Maccherani, Perugia, 2022

Acropoli di POPULONIA
01/08/2020

61 foto di Claudio Maccherani )

[CLICK per ingrandire le foto]


Edificio 'Le Logge', "Parco Archeologico di Baratti e Populonia", 01/08/2020 (foto Claudio Maccherani)


mosaico marino domus 'Le Logge'

Buca delle Fate, Punta Galera, Palmaiola

Nell'estate del 2020, con Vera, ho visitato la Corsica settentrionale. Al rientro, con i mia fratelli - la "VALANGA UMBRA" - ci siamo visti a Piombino. Claudio, Vera, Roberta, Simone, Marco, Maria Grazia, Sara, Marta e Irene. Qualche tuffo al mare, pranzi e cene all'ORTO di Bruno e qualche escursione 'culturale', tra le quali la visita all'Acropoli di Populonia, a scoprire l'aspetto romano di questa antica antichissima città etrusca.

       


Tempio A, Acropoli di Populonia, 2020


Tempio A, Acropoli di Populonia, 2020


Via Sacra lastricata, Acropoli di Populonia


'calidarium' domus Delle Logge, 2020

       


mosaico marino domus Delle Logge, 2020


mosaico marino domus Delle Logge


mosaico marino domus Delle Logge, 2020


terme private domus Delle Logge, 2020

       

L'Acropoli di POPULONIA

Populonia - l'etrusca Fufluna o Pupluna - è stata una delle più importanti città etrusche della Dodecapoli e il principale centro minerario e metallurgico dell'Etruria, nonché l'unica città etrusca sul mare. La sua attività metallurgica continuò anche in epoca romana, tanto è vero che le armi con le quali Scipione l'Africano sconfisse Cartagine venivano da Populonia. I Romani arrivarono nel III secolo a.C. La decadenza cominciò nel I secolo a.C. e continuò progressivamente. Nel V secolo d.C. la città era quasi completamente spopolata. Testimonianze del periodo romano sono presenti nell'Acropoli di Populonia, un'Area Archeologica di circa 60 ettari circondata da mura romane. Tale zona ha subito una selvaggia spoliazione, le pietre dei suoi edifici sono servite a costruire la Populonia medievale sul colle di fronte. Restano comunque importanti reperti, ma gran parte dell'area è ancora da scavare.

Nella zona dei templi sono stati identificati i  Templi A (forse dedicato a Giove), B e C. Dall'area dei templi parte una Via Sacra lastricata che porta in cima all'Acropoli, alle grandiose Logge dove sorgeva una ricca domus del I secolo a.C. provvista di terme private e splendidi mosaici. Due buchi portano a due stanze sotterranee forse dedicate al culto di Venere e di Iside, probabilmente luoghi misterici per iniziati.

Da dove arrivasse l'acqua per le terme è ancora un mistero, non ci sono sorgenti a Populonia. Per raccogliere quella piovana c'è un ingegnoso sistema idrico e fognario con canali che collegano edifici e cisterne di raccolta.  Nella cima del promontorio c'era probabilmente un tempio, ora ci sono i resti di un Mulino a vento e di un edificio che durante la Seconda Guerra Mondiale ospitava una stazione radio e il Telegrafo.

La vista che si gode dall'Acropoli è impareggiabile: boschi, promontori, golfi, isole, mare. E tanta luce.

       


Acropoli e Borgo di Populonia, GMaps 2022

della
Mappa Acropoli di Populonia 2020


Mappa di Populonia in 'età imperiale'


Baratti e Populonia nel V sec.d.C.

       


Buca delle Fate, Punta Galera, Elba, 2020


il 'molino', Acropoli di Populonia, 2020


cinta muraria romana, Acropoli Populonia


Populonia vista dall?Acropoli, 2020


storia

       

I reperti romani di Populonia sono al " Museo di Piombino"

Populonia è presente in  " Sulle tracce degli antichi Etruschi"

Populonia è uno dei  "Borghi più belli d'Italia"


61 Foto POPULONIA ROMANA 2020

  
 by Claudio Maccherani