Umbria

una bellissima regione al centro d'Italia

 

"il nord"

 

Claudio Maccherani, Perugia, 2016

Citerna_, Città_di_Castello, Costacciaro, Gubbio, Gualdo_Tadino, Fossato_di_Vico, Lisciano_Niccone, Pietralunga, Monte_Santa_Maria_Tiberina, Montone__, San_Giustino, Scheggia_&_Pascelupo, Sigillo, Umbertide

GUBBIO, 32.500 abitanti, altitudine 530 m., con insediamenti già dal paleolitico, fondata dagli Umbri [famose le Tavole Eugubine], poi municipio romano, distrutta nel 552 dai Goti di Totila, ricostruita dal generale bizantino Narsete, poi longobarda, libero Comune nell'XI secolo. Città di soldati di ventura, sotto la guida di Sant'Ubaldo, nel 1151, sconfisse una coalizione di 11 città capeggiata da Perugia. È strettamente legata alla vita di San Francesco d'Assisi. [Palazzo dei Consoli, Palazzo Pretorio, Teatro Romano, Chiesa di S.Francesco, Chiesa della Vittorina, Basilica di S.Ubaldo, Gola del Bottaccione/Iridio;

a pochi km Costacciaro, Monteleto, Burano, Castello di Magrano a Carbonesca, Abbazia di Vallingegno, Castello di Biscina.

Musei: Museo Civico Palazzo dei Consoli, Museo di Palazzo Ducale, Museo Diocesano, Museo della 'Maiolica a lustro' Torre di Porta Romana, Raccolta d'Arte del Convento di San Francesco, Mostra dei Dinosauri Extinction, Antiquarium Teatro Romano].

A Gubbio è stata ambientata (2000-2013) la fortunata serie televisiva "Don Matteo", della Lux Vide e Rai Fiction, con Terence Hill.

Festa dei Ceri, 15 maggio (spettacolare e "pazza" corsa di tre ceri di legno in onore del patrono Sant'Ubaldo che dalla Piazza dei Consoli si inerpiacano fino alla basilica del santo, sul Monte Ingino); Palio della Balestra, fine maggio (in onore di Sant'Ubaldo); Processione del Cristo Morto, Venerdì Santo (suggestiva processione accompagnata da uomini incappucciati con "battistrangole" e canto del Miserere); Albero di Natale più grande del mondo, acceso a Natale  dal 1981 (altezza 650 m, 450 luci, 8.5 km di cavi). A San Pietro Presepe vivente. Acqua minerale Rugiada.

Festa dei Ceri
2015/2016

Processione Cristo Morto 2017

Albero di Natale

Eugubino-Gualdese

Gubbio 2019

Miserere 2015

Palio della Balestra 1993

Cristo Morto 2020

Funivia Colle Eletto 2018

il Campanone 2019

Trebbiatura 1953

GUALDO TADINO, 15.400 abitanti, altitudine 540 m., città Umbra di Tarsina, poi la romana Tadinum, distrutta nel 409 dai Goti di Alarico, teatro della battagia di Tagina dove nel 552 il generale bizantino Narsete sconfisse i Goti e Totila trovò la morte. Con i Longobardi entrò a far parte del Ducato di Spoleto, nel 996 fu distrutta da Ottone III, ricostruita divenne Comune. Nel 1751 devastata dal terremoto. [Rocca Flea, Chiesa di S.Francesco, Cattedrale di S.Benedetto. Musei: Museo del Somaro, Museo della Ceramica, Museo Opificio Rubboli, Museo Regionale dell'Emigrazione, Casa Cajani,

Museo Archeologico degli Antichi Umbri, unico museo al mondo sugli Antichi UMBRI]. Giochi de le Porte, settembre (rievocazione storica); Sacra rappresentazione del Venerdì Santo, Settimana Santa; Miracolo della fioiritura del biancospino. Acqua minerale Rocchetta. Presepe vivente Venite Adoremus durante le festività natalizie.

Gualdo Tadino 2015

Venerdì Santo 2019

Giochi de le Porte 2012

Giochi de le Porte 2014

Ceramica anni'50

Valsorda 2017

Sindaco su covid-19 2020

CITTÀ DI CASTELLO, 40.000 abitanti, fondata dagli Umbri, fu municipio romano, nel VI secolo fu distrutta da Totila e poi ricostruita dal vescovo Florido, patrono della città, poi fu longobarda e nel 1100 divenne Comune. [Duomo, Chiesa S.Francesco, Torire Civica, Palazzo del Comune, Palazzo Vitelli, Collezione Burri, a pochi km Eremo di Buonriposo, Santuario della Madonna di Belvedere, castello di Petriolo] Festival delle Nazioni, fine agosto (musica da camera nelle chiese).
A Volterrano
Presepe vivente. Terme di Fontecchio.

Musei: Pinacoteca Comunale, Raccolta Civica, Museo del Duomo, Museo Malacologico Malakos, Museo della Stampa Tipografia Grifani Donati, "Collezione Burri" a Palazzo Albizzini e agli Ex Seccatoi Tabacco, Centro Tradizioni Popolari, Collezione Tessile Tela Umbra.

Tifernate

SAN GIUSTINO, 11.300 abitanti, fondata dal martire Giustino, soldato romano ucciso nel 303 a Pieve de' Saddi (Pietralunga). [Chiesa arcipretale, Chiesa del Santissimo Crocefisso, Castel Bufalini, Parco Comunale Roccolo, Villa Magherini Graziani, Mulino Medievale dei Renzetti; a pochi km Cospaia. Musei: Museo storico-scientifico del Tabacco].

COSPAIA è stata dal 1441 al 1826  una minuscola repubblica indipendente fra Stato della Chiesa e la Repubblica di Firenze (poi  Granducato di Toscana).

Ottiene "casualmente" l'indipendenza nel 1441, quando papa Eugenio IV, impegnato nella lotta con il Concilio di Basilea, cede il territorio di Sansepolcro alla Repubblica di Firenze. Per errore, nella designazione del confine, una piccola striscia di terreno di 3 km2 non venne inclusa nel trattato che delimitava i confini e gli abitanti dichiararono prontamente l'indipendenza. I cittadini della minuscola repubblica svilupparono fra i primi in Italia la coltivazione del tabacco. Tuttora alcune varietà di tabacco vengono definite con il nome di cospaia. Festa della Repubblica di Cospaia, giugno. Presepe vivente a Castello Bufalini.

Città di Castello 2014

Città di Castello 2015

Alberto Burri 2009

San Giustino Castello Bufalini 2016

Festa Repubblica  di Cospaia 2014

lo "stato" di Cospaia 2018

MONTONE , tra "I Borghi più belli d'Italia", "Bandiera arancione TCI" 1.700 abitanti, altitudine 480 m., di origine medievale, feudo dei marchesi di Colle e poi dei Dal Monte, dette i natali al capitano di ventura  Braccio Fortebracci (Andrea Fortebracci, 1368-1426). [La Collegiata, Pieve di San Gregorio Magno, Chiesa San Francesco, Rocca Braccio, Chiesa di Santa Croce; a pochi km  Rocca d'Aries, Chiesetta della Madonna dei Confini. Musei: Museo Etnografico del Tamburo Parlante, Museo Civico di San Francesco].

Festa del Bosco, fine ottobre/inizio novembre (mostra-mercato con prodotti del bosco e del sottobosco), Festa della donazione della Santa Spina, penultima domenica di agosto.

Montone 2014

Sbandieratori 2018

Festa del Bosco 2011/A

Festa del Bosco 2011/B

Donazione Santa Spina 2016

PIETRALUNGA, 2.300 abitanti, altitudine 560 m., origini preistoriche,  fondata dagli Umbri, fu municipio romano distrutto durante le invasioni barbariche, ricostruita intorno all'VIII secolo dai Longobardi, che ne fecero un avamposto di confine con l'Impero Bizantino, dall'XI secolo libero Comune, nel 1944-45 fu teatro, come molti altri centri del nord dell'Umbria, di guerra partigiana (Brigata San faustino). [Rocca Longobarda, Pieve di S.Maria, Santuario Madonna dei Rimedi, a pochi km Pieve de'Saddi. Museo Ornitologico Naturalistico]. Mostra mercato del Tartufo Bianco, ottobre.

LISCIANO NICCONE, 650 abitanti, con insediamenti preistorici, fu abitato dagli Etruschi. Nel 217 a.C., dopo la battaglia del Trasimeno, fu devastato dalle truppe di Annibale per l'aiuto fornito agli sconfitti romani. In età bizantina tutta la valle, che era parte del corridoio bizantino tra Ravenna e Roma, venne fortificata con la costruzione di numerosi castelli (Lisciano, Pierle, Fiume, Reschio, Danciano, Pugnano, Sorbello), ancor oggi esistenti, posti sempre "di coppia", uno di fronte all'altro ai lati della valle del torrente Niccone.

 Nel 1202, come possedimento dei marchesi del Monte, ottenne la protezione di Perugia e nel 1476 tornò sotto lo Stato Pontificio, fino al 1861 quando entrò nel Regno d'Italia. [nella valle del Niccone: Castello di Niccone, Castello di Pierle, Castello di Reschio, Castello di Sorbello, Borgo di Bastia Creti, Chiesa di San Donnino]

Pietralunga 2014

Pietralunga 2012
Palio della Mannaia

Lisciano Niccone 2020
 Castello

Lisciano Niccone 2019
raccolta funghi PORCINI

UMBERTIDE, 16.700 abitanti, antica Fratta (il nome è stato cambiato in Umbertide nel 1863), porta traccia dei primi insediamenti del popolo umbro durante l'età del bronzo. Molti dei suoi abitanti parteciparono volontari alla spedizione dei Mille di Giuseppe Garibaldi. Nel 1943-44 vi operò la brigata partigiana San Faustino, al comando, tra gli altri, di Mario Bonfigli "Mefisto". [Rocca, Collegiata S.Maria, Convento S.Maria della Pietà, Chiesa S.Francesco, Chiesa-museo S.Croce, a pochi km Abbazia San Salvatore, Civitella Ranieri, Reschio. Musei: Museo di Santa Croce, Museo Rometti]. Terme di Fonteserra.

Fa parte della Strada del Vino Colli del Trasimeno. Fratta nell'800, settembre (rievocazione storica di battaglie del Risorgimento).

CIVITELLA RANIERI, suggestivo e maestoso castello del 1078 a pochi km da Umbertide, circondato da un bosco secolare. Dal 1992 è punto d'incontro di giovani interessati all'arte, alla musica e alla poesia, finanziato dalla Civitella Ranieri Foundation di New York.

PREGGIO,  frazione di Umbertide, 120 abitanti, altitudine 610 m., di origine etrusca, come testimoniato dai resti di Bellona  a monte Murlo. [Rocca, Chiesa della SS.Trinità in S.Francesco, Chiesa Madonna delle Grazie; a pochi km Castello di Polgeto e Castello medievale di Romeggio, che trae il nome dai romei, i pellegrini in cammino verso i luoghi santi]. Festa della Castagna, ottobre.

Umbertide
2014

Umbertide
2015

Fratta nell'800
2016

Fratta nell'800
2018

FAI Civitella Ranieri 2015

Preggio
2020

Sacra Spina
Preggio 2009

CITERNA , tra "I Borghi più belli d'Italia", 3.300 abitanti, conosciuta in epoca romana come Civitas Sobariae, subì ripetuti saccheggi durante le invasioni barbariche. Nel 1849 dette asilo a Giuseppe Garibaldi. [Rocca, Gli Ammassi, Chiesa S.Michele]

MONTE SANTA MARIA TIBERINA, altitudine 700 m., 1.200 abitanti, feudo dei marchesi Burbon Del Monte, è stato  indipendente fino al 1803. [Rocca, Pieve S.Maria al Monte, a pochi km Lippiano]. Sagra della Porchetta, agosto; Festa d'Autunno, ottobre (prodotti del bosco).

Citerna 2013

Monte Santa Maria Tiberina 2017

M.S.M.Tiberina
borgo 2018

Festa d'Autunno 2008

Festa d'Autunno 2013

"il libro più lungo del mondo" 2010

COSTACCIARO, 1.300 abitanti, altitudine 570 m., la sua origine è da collegare alla vicinanza della via Flaminia, la strada consolare romana fatta costruire a partire dal 220 a.C. dall'allora censore Gaio Flaminio Nepote. Corsa delle Botti, seconda domenica di novembre (festa della. vinificazione).

[Castello e borgo. Musei: Museo delle Grotte e dell'Ambiente Carsico del Parco del Monte Cucco].

FOSSATO DI VICO, 2.900 abitanti, altitudine 590 m., le prime tracce di presenza umana risalgono al I millennio a.C., abitato da antiche popolazioni umbre che adoravano la dea Cupra.

Colonizzate dai Romani nel III-II secolo a.C., nel 410 subì il primo saccheggio da parte dei Goti di Alarico. Nella battaglia di Tagina del 552,che si svolse nel suo territorio, trovò la morte il re dei Goti Totila e il borgo probabilmente scomparve fino a quando un nuovo insediamento prese il suo posto col nome bizantino Fossaton (fortificazione). [Chiese di San Pietro, San Cristoforo, San Sebastiano e San Benedetto, nel suo territorio numerose edicole sacre; a pochi km Osteria del Gatto e Purello. Musei: Antiquarium Comunale].

Festa degli Statuti, seconda settimana di maggio (per ricordare la pubblicazione degli statuti comunali del 1386).

Costacciaro 2015

Corsa delle Botti
Costacciaro 2011

Monte Cucco
2019

Fossato di Vico 2017/2018

Festa degli Statuti
Fossato 2018

Amanti della PATATA
Fossato 2011

SCHEGGIA e PASCELUPO, 1.400 abitanti, altitudine 580 m.

Il nome è la cosa - "Pascelupo", "dove pascola il lupo".

[Scheggia: Chiesa di S.Antonio e dei SS.Filippo e Giacomo, torre campanaria. Pascelupo: Eremo di S.Girolamo e Chiesa di S.Bernardino. A Coldipecco Chiesa di S.Michele. A Isola Fossara Chiesa di S.Antonio. A Belvedere Chiesa di Madonna della Neve. Nella Valle della Sitria l'Abbazia di Santa Maria di Sitria (fondata nell'XI secolo da S.Romualdo), tra il Sentino e il Rio Freddo l'Abbazia di Sant'Emiliano in Congiuntoli, del X secolo.  Musei: Antiquarium, Museo del Parco del Monte Cucco].

Acque minerali Altea, Mottette e Santa Chiara. In occasione della nascita della Madonna si svolge la Corsa delle Bighe. Numerose le presenze TEMPLARI  a Monte Cucco (Pascelupo, S.Girolamo, Perticano, Purello, Sant'Emiliano in Congiuntoli, Sigillo, Costacciaro).

Corsa delle Bighe 1992-94

Corsa delle Bighe 2017

Pascelupo 2019

Eremo di San Girolamo 2020

Rievocazione della Diligenza Postale 1961

i TEMPLARI del Monte Cucco 2017

SIGILLO, 2.500 abitanti, altitudine3 500 m., abitato dalla popolazione umbra dei Suillates, in epoca imperiale ebbe il municipio di Suillum. Attraversato dall'importante via Flaminia, costruita nel 220 a.C., per raggiungere Roma, 127 miglia, erano necessari tre giorni di viaggio a piedi. Nel 409 fu saccheggiata dai Goti di Alarico e poi dovette subire la ventennale guerra tra i Bizantini di Narsete e i Goti di Totila, che morì nella battaglia di Tadinum nel 552. Poi fu longobarda. Essendo guelfa, nel 1230 fu distrutta da Federico II e ricostruita da Perugia nel XIII secolo.

Paese di emigrazione verso il Belgio di "minatori", vi si svolge la Festa di Santa Barbara dei Minatori e i Giochi di Quartiere (che, dal 1992, prendendo spunto dall'europeo "Giochi senza Frontiere", vedono coinvolti i 5 quartieri di Sigillo).

Sigillo è una delle più importanti mete per il volo libero. Nell'agosto 2011 si sono disputati i campionati del mondo di deltaplano.

[Chiese di Santa Maria di Scica, di Sant'Anna, di Sant'Agostino, Pieve di Compresseto, Chiesa di Santa Maria della Fraternita dei Disciplinati, ponti romani sulla via Flaminia; a pochi km Monte Cucco e Val di ranco].

Sigillo 2009

Neve a Sigillo 2012

Serenata a Sigillo 2006

in DELTAPLANO
sul Monte Cucco 2011

" Venerdì Santo"
1999

Rievocazione Storica
VENDEMMIA 2011 (1)

Rievocazione Storica
VENDEMMIA 2011 (2)

Festa di
Santa Barbara 2012

Parco Regionale del MONTE CUCCO, istituito dalla Regione Umbria nel 1995, comprende i comuni di Costacciaro, Fossato di Vico, Scheggia & Pascelupo e Sigillo (vedi Parchi Naturali del sito).

Con sono indicati i borghi che compaiono nella guida "I Borghi più belli d'Italia" e con quelli che hanno ricevuto la "Bandiera arancione" del Touring Club Italiano

    

by Claudio Maccherani, 2016